5 contro dell'USB

Notizia

CasaCasa / Notizia / 5 contro dell'USB

Aug 02, 2023

5 contro dell'USB

I connettori USB-C sono ottimi, ma non sono privi di difetti. USB Type-C è l'ultimo di una lunga serie di connettori USB ed è il primo a presentare un design simmetrico che ne consente il collegamento

I connettori USB-C sono ottimi, ma non sono privi di difetti.

USB Type-C è l'ultimo di una lunga serie di connettori USB ed è il primo a presentare un design simmetrico che ne consente il collegamento a dispositivi in ​​qualsiasi direzione. Include molti altri miglioramenti rispetto ai suoi predecessori e, a tutti gli effetti, potrebbe rivelarsi il connettore universale che tutti stavamo aspettando.

Tuttavia, USB-C non è esente da difetti.

Sebbene sia in circolazione dal 2014, gli utenti e le industrie non hanno ancora adottato completamente USB-C. Considerati gli enormi miglioramenti apportati rispetto alle generazioni USB precedenti, ci si aspetterebbe che ormai abbia preso il sopravvento e abbia sostituito altri connettori USB. Tuttavia, al momento, non è così.

Ci sono diverse ragioni per questo tasso di adozione inferiore alle aspettative, come l'aumento del prezzo dei dispositivi USB-C, la loro mancanza di attrattiva per gli utenti che non richiedono le nuove funzionalità e la confusione che circonda questi tipi di connettori, che ne discuteremo più tardi. Ma la ragione principale è di gran lunga che le persone (e le organizzazioni) resistono attivamente al cambiamento e preferiscono attenersi a ciò che è già stato provato e affidabile.

È noto che Apple ha rifiutato per molto tempo di includere una porta di ricarica USB-C sui propri modelli di iPhone e alcuni telefoni di fascia media sono ancora dotati di porte Micro-USB. E sebbene i connettori USB-C siano più facili da trovare al giorno d’oggi, la tecnologia sembra avere ancora molta strada da fare in termini di convenienza e chiarezza delle sue caratteristiche.

Poiché USB-C definisce semplicemente il tipo di connettore e non il protocollo effettivo (ad esempio, USB-C e USB4, dove USB-C è il connettore e USB4 è il protocollo), è difficile capire cosa si ottiene senza guardare attentamente nella scheda tecnica. Alcuni cavi possono solo caricare i dispositivi, mentre altri possono anche trasferire dati.

Questa mancanza di uno standard su ciò che USB-C può fare rende il tutto un po' confuso, ed è ulteriormente complicato dal fatto che USB-C è capace di così tanto. Ciò include velocità di trasferimento dati fino a 80 Gbps, potenza erogata fino a 240 W, per non parlare di diverse modalità alternative. Dai un'occhiata al nostro elenco di funzionalità uniche USB-C per saperne di più su ciò che offre l'interfaccia.

È importante leggere attentamente le specifiche prima dell'acquisto per assicurarsi che un cavo USB-C possa sfruttare tutte le funzionalità offerte dal tuo dispositivo.

Questo non è un problema con lo standard USB-C in sé, ma un problema che emerge quando i produttori sono negligenti o tagliano gli angoli per ottenere maggiori profitti.

È facile trovare segnalazioni di utenti con dispositivi danneggiati o fritti dopo aver collegato un cavo USB-C. Un esempio è quello dell’ingegnere di Google Benson Leung, il cui Chromebook Pixel ha smesso di funzionare dopo aver collegato un cavo USB-C acquistato da Amazon.

Questo problema si verifica in particolare con i cavi da USB-A a USB-C, ovvero cavi con un connettore USB-A (il connettore più vecchio e più grande utilizzato dalla maggior parte dei computer prima dell'avvento dell'USB-C) e un connettore USB-C sul lato opposto finisce.

I cavi USB-A-C sono pensati per avere un resistore interno da 56k ohm che regola la quantità di energia che possono assorbire. Quando questo resistore è assente, il cavo assorbirà troppa energia dal dispositivo a cui è collegato e potrebbe danneggiare i componenti interni.

Allo stesso modo, è possibile trovare dispositivi USB-C che si caricano solo tramite cavi USB C-to-A e rifiutano di essere alimentati da cavi C-to-C. Questo problema colpisce comunemente i prodotti USB-C di fascia bassa ed è causato dai produttori che implementano in modo inadeguato le specifiche USB-C, tralasciando alcuni resistori necessari per la ricarica C-to-C. In questo caso, il cavo USB-C non è in grado di stabilire se è destinato a fornire alimentazione al dispositivo a causa dell'assenza delle resistenze CC1 e CC2 da 5,1 k ohm.

Vale la pena notare che lo stesso USB-C è progettato per essere sicuro e qualsiasi problema che si verifica durante l'utilizzo è probabile che sia colpa del produttore. È quindi una buona idea limitarsi ad acquistare i cavi, USB-C o altro, da produttori affidabili. USB-C Compliant è il luogo ideale per controllare i cavi compatibili con USB-C.